Spegni la luce: è l’ora della Terra

Sabato 24 Marzo 2018 si terrà Earth Hour, L’Ora della Terra, l’evento promosso da WWF che spegne le luci per un’ora di case, istituzioni e imprese come gesto simbolico per dimostrare tutti insieme che la volontà di dare al mondo un futuro sostenibile è una sfida sempre viva.

Dalla prima edizione del 2007, che ha coinvolto la sola città di Sidney, la grande ola di buio si è rapidamente propagata in ogni angolo del Pianeta, lasciando al buio piazze, strade e monumenti simbolo come il Colosseo, Piazza Navona, il Cristo Redentore di Rio, la Torre Eiffel, Il Ponte sul Bosforo e tanti altri luoghi simbolo, per manifestare insieme contro i cambiamenti climatici.

Spegni la luce, accendi la Terra

Avete mai provato a spegnere tutte le luci di casa per una sera intera? No? Allora dovete assolutamente provare! E’ un’esperienza molto bella soprattutto se vivete soli o in coppia! Accendete tutte le candele che avete sparso per la casa e ricreate l’atmosfera delle serate che vivevano i vostri avi. All’inizio vi sembrerà stranissimo, ma più abituerete gli occhi al lume della candela, più apprezzerete la magia di stare senza i soliti confort. Potreste sfruttare l’occasione di Earth Hour per fare questa esperienza!

Come si può leggere sul manifesto dell’evento, L’ora della Terra è una manifestazione rivolta davvero a tutti gli abitanti del Pianeta Terra, ai giovani, cioè a coloro che rischiano di vedere le conseguenze più drammatiche del cambiamento climatico; alle Istituzioni, a partire dalle città, che possono diventare motori e pungolo del cambiamento; alle imprese, che possono divenire attori dell’economia del futuro. 

Pedalata per il Clima a Roma | Earth Hour 2018

Sempre sabato 24 marzo dalle ore 20:00 al Colosseo per l’evento centrale di Earth Hour 2018: Tutti in bici per il clima!

La “Pedalata per il Clima” sarà un momento per spegnere le luci e accendere il cambiamento, e per testimoniare il nostro impegno dalla parte del pianeta! Si partirà dal Colosseo alle 20:30 per arrivare fino alla Basilica di San Pietro che, per l’occasione, spegneranno la loro illuminazione aderendo alla grande mobilitazione internazionale.

L’appuntamento per i partecipanti all’evento sarà alle ore 20.00 al Colosseo lato Via dei Fori Imperiali dove ci sarà il desk informativo del WWF. Sul sito puoi iscriverti e ricevere il kit gratuito (K-Way e gadget flou), fino ad esaurimento scorte.

Se non hai la bicicletta non ti preoccupare! In occasione dell’evento, oBike metterà a disposizione gratuitamente circa 100 biciclette per chi non ne avesse una propria e volesse comunque partecipare.

Gli effetti del cambiamento climatico

Il cambiamento climatico evolve molto rapidamente e gli impatti sono sempre più seri e preoccupanti. Finora le azioni dei Governi a livello nazionale e globale sono state troppo lente e poco incisive, non al passo con un rischio che mette a repentaglio il Pianeta come lo conosciamo e dunque la stessa civilizzazione umana.

L’effetto-clima sulle specie animali e vegetali è un amplificatore della “Sesta estinzione di massa” che l’uomo sta provocando nei confronti della ricchezza della vita sul pianeta. Ma, al contrario delle prime 5 estinzioni già avvenute, non è frutto di fenomeni geologici naturali ma avanza rapidissima ed è causata da una sola specie: l’uomo.

La IUNC (International Union for Conservation of Nature) ci ricorda che quasi la metà (il 47%) delle specie di mammiferi monitorate e quasi un quarto delle specie di uccelli (24.4%) subiscono l’impatto negativo dovuto ai cambiamenti climatici. In totale si tratta di circa 700 specie..

A tutto questo va aggiunto che la perdita di biodiversità nel mondo comporta una perdita economica pari a 50 miliardi di dollari ogni anno!

Nella COP21 di Parigi, nel dicembre del 2015, si è però raggiunto un accordo storico che può segnare una inversione di tendenza, a patto che si acceleri la decarbonizzazione, cioè l’abbandono dei combustibili fossili e il passaggio all’energia rinnovabile e a modelli di efficienza e risparmio energetico.

Dobbiamo mobilitarci tutti, fare la nostra parte e pretendere che i Governi assumano la CRISI del clima come priorità. Le giovani e le future generazioni hanno il diritto di ricevere in eredità un mondo pieno di vita e che non sia condannato a cambiamenti climatici catastrofici.

 

 

Manuela Raganati Notizie, video e curiosità su meteo, clima, natura e ambiente selezionati per te dal team di Meteolandia.

Potrebbe interessarti anche: